Culture - Viaggi - Popoli - Terre

PROPOSTE DI VIAGGIO

Mete Date Referenti viaggio Note
Senegal Sarà ripristinato appena la situazione sanitaria mondiale lo consentirà. Contatto

Sono previsti ampi sconti e riduzioni, non solo per i gruppi. Chiamate il 340 9353936 o scrivete a travel@beteya.com.

Serengeti e Lago Vittoria Sarà ripristinato appena la situazione sanitaria mondiale lo consentirà. Contatto

Una casetta indipendente, a fianco dell’Orfanotrofio Hisani, sarà a vostra disposizione.

Tanzania per tutti! Sarà ripristinato appena la situazione sanitaria mondiale lo consentirà. Contatto

Viaggi con i Bambini

Nepal Sarà ripristinato appena la situazione sanitaria mondiale lo consentirà. Pierangelo Fabbri
Tanzania e Zanzibar Sarà ripristinato appena la situazione sanitaria mondiale lo consentirà. Michele Lanzoni

Viaggi per la Tanzania del Nord e la Tanzania del Sud, il Kilimanjaro Trekking e/o (solo) Zanzibar.

Madagascar Sarà ripristinato appena la situazione sanitaria mondiale lo consentirà. Michele Lanzoni

 

 

Il turismo rappresenta, dopo l’industria del petrolio, la principale attività economica nel mondo, proponendosi troppo spesso come fenomeno di consumo, disattento alla sacralità dei luoghi o popolazioni e disinteressato ad uno scambio rispettoso, finendo per confondere folclore con cultura, souvenir con produzione locale, elemosina con sviluppo e lasciando ben poco alle comunità che mettono a disposizione le proprie tradizioni e la propria identità.

Quando scegliamo una vacanza in un bel villaggio turistico a Santo Domingo o a Cuba, oppure in Thailandia o alle Maldive, o ancora in un loft nel cuore della savana africana o una crociera su una nave da sogno, qual è il nostro impatto ambientale e sociale? Cosa portiamo a casa o cosa lasciamo alle località o alle comunità visitate? A chi va quello che spendiamo per “comprare” la nostra vacanza?

Da alcuni anni in controtendenza ad un turismo di massa che finisce per impoverire le comunità locali, si sta diffondendo un nuovo modo di viaggiare, basato su valori quali rispetto, educazione, etica, giustizia, e che si propone un ruolo sociale e di sviluppo economico, rivalutando l’importanza di un incontro tra turisti e comunità visitate all’insegna del reciproco vantaggio: il TURISMO RESPONSABILE.

Particolare attenzione è data nel "turismo responsabile"  ad un'equa distribuzione del reddito tra tour operator e Paese ospitante: i viaggi si prefiggono l'obiettivo di lascire una buona quota del prezzo della vacanza presso il Paese di soggiorno, remunerando il più possibile la popolazione locale con la scelta di alberghi a gestione familiare o di ospitalità diffusa e andando a finanziare anche progetti di sviluppo. 

 


Il Blog di T-ERRE

Archivio vecchie notizie

 

 Dal genio che è Andrea Rivola l'immagine di T-ERRE nell'Agenda della pace 2021 della rivista Confronti. A Faenza la trovate alla Libreria Moby Dick, alla Bottega di Renzo Bertaccini, alla Libreria Cultura Nuova e all'edicola della stazione.  *****Andrea Rivola è nato a Faenza nel 1975. Laureato al Dams Arte di Bologna, vive immerso tra i paesaggi campestri della Valle del Senio in compagnia di inseparabili e variegati personaggi creati dalle sue matite immaginifiche. Appassionato illustratore, ha pubblicato più di quaranta libri in Italia e all’estero e collabora con il Corriere della Sera. Tra le sue creazioni ricordiamo le illustrazioni realizzate per Il piccolo principe edito da Fatatrac nel 2018.

 


Si è conclusa la XII edizione di IT.A.CÀ 2020
Inserito da Giorgio Gatta lunedì 21 dicembre 2020

Dopo il successo della prima parte on-line di IT.A.CÀ (oltre 2 milioni e mezzo gli utenti raggiunti dai contenuti del festival tra condivisioni e visualizzazioni – scarica il report), si è conclusa in queste settimane anche la seconda parte del festival 2020 che è tornata ad essere finalmente ‘live’, con le sue 10 tappe spalmate su 8 regioni italiane...

Commenti(0)
Il Festival di IT.A.CÀ torna nel 2021: "Diritto di respirare"
Inserito da Giorgio Gatta lunedì 21 dicembre 2020

“Diritto di respirare” come punto di partenza per costruire un mondo più in sintonia con la natura e i suoi ritmi, oltre che come superamento e negazione della malattia.

Commenti(0)
Gli scenari del turismo del futuro: tra fiducia e dubbi
Inserito da Giorgio Gatta venerdì 18 dicembre 2020

Con il 2021 inizia un anno nuovo, in una situazione molto difficile, ma che lascia intravedere sia pure in lontananza e con qualche dubbio, i segnali della ripresa. Ma come sarà la ripresa? Torneremo alla normalità precedente o ci sarà un cambiamento nel turismo? Avremo imparato qualcosa dalla dolorosa vicenda che abbiamo vissuto? Parole come sicurezza, sostenibilità, convivialità, socialità assumeranno significati o produrranno comportamenti diversi dal passato?

Commenti(0)
La nuova guida delle libere viaggiatrici
Inserito da Giorgio Gatta martedì 24 novembre 2020

Itinerari per tutte le donne che amano viaggiare

Le “libere viaggiatrici” ripartono, con nuovi viaggi responsabili, esperienze e mete uniche con un tocco femminile, in Italia e nel mondo. Una guida per tornare a sognare, dopo la pandemia, luoghi esotici o familiari.

Commenti(0)
“RITORNO AL FUTURO”
Inserito da Giorgio Gatta lunedì 09 novembre 2020

Come d’accordo con l’amico Fausto Faggioli, organizzo l’incontro con Giorgio Erbacci dell’Agenzia Viaggi Erbacci. Il mio ricordo più indelebile, che è poi quello che hanno un po’ tutti i faentini, è: ERBACCI, QUELLO DEI PULLMAN. Insomma se volevi fare una gita di gruppo chiamavi sempre Erbacci. Poi, ho saputo che negli ultimi anni si era espanso a dismisura mentre tutte le altre agenzie ridimensionavano il proprio business, se non addirittura costrette a chiudere.

Commenti(0)
L'accoglienza ospitale un bene comune per tutti!
Inserito da Giorgio Gatta venerdì 06 novembre 2020

Il turismo potrebbe essere per Faenza quell'elemento differenziante rispetto alle altre città della Romagna. Pensate anche solo all'innovazione che ha saputo dare ai trasporti Giorgio Erbacci: Gruppo Erbacci, unica realtà in Europa di questo genere! Quindi pensate come è bello vivere a Faenza e come possa essere accogliente. A un turismo che sia un tutt'uno con il ben-vivere e il ben-essere che la città può esprimere. Per fare questo occorre che Faenza trasformi l'identità propria e dei propri cittadini per far sì che il turismo non sia una cosa a sé stante, ma l'accoglienza ospitale delle persone sia un bene comune di tutti, residenti e non residenti.

Commenti(0)
"Costruire la Destinazione Faenza all'interno della Destinazione Romagna."
Inserito da Giorgio Gatta giovedì 05 novembre 2020

Ha le idee chiare Rossella Fabbri, Assessora al Turismo del Comune di Faenza e le auguriamo per questo un buon lavoro.  ***Noi l'abbiamo incontrata il 3 novembre e ci sembra proprio che ci sappia fare. Convertire Faenza a una specifica vocazione turistica non sarà facile, ma sappiamo ora, che con lei adesso sarà possibile!

Commenti(0)
Il Green-Go Bus di Giorgio Erbacci del Gruppo Erbacci di Faenza
Inserito da Giorgio Gatta mercoledì 04 novembre 2020

Preparandoci ad incontrare Giorgio Erbacci illustro ai miei colleghi il disegno riportato sulla fiancata del Green-Go Bus frutto di un concorso indetto da Viaggi Erbacci che ha visto vincere un ragazzo autistico.

Commenti(0)
Faenza incontra l’ITS Turismo e Benessere Marketing 4.0
Inserito da Giorgio Gatta martedì 03 novembre 2020

Incontro sul turismo nella Sala Consiliare del Comune di Faenza con Giorgio Erbacci, Massimo Isola e Rossella Fabbri.

Commenti(0)
A scuola a piedi!
Quando lo zaino era ancora sulle spalle di Bruce Chatwin Inserito da Giorgio Gatta giovedì 29 ottobre 2020

di Luca Gianotti

Non si può più andare a scuola perché i bus non possono più contenere i ragazzi pigiati come sardine? Non ci posso credere. E quando si andava a scuola a piedi? E nei paesi poveri dove per avere un’istruzione ancora oggi si attraversano (con gioia) chilometri a tutte le età?

Commenti(0)
< Pagina precedente | Pagina successiva >