Culture - Viaggi - Popoli - Terre

PROPOSTE DI VIAGGIO E DI EVENTI

Mete Date Referenti viaggio Note
Borgo di Modigliana 5 febbraio 2023 Domino Experience
Ciaspolata “La mattutina” Diurna 25 Febbraio 2023 Riccardo Raggi

Con Riccardo Raggi di Romagnatrekking.

Nepal Sarà ripristinato appena la situazione sanitaria mondiale lo consentirà. Pierangelo Fabbri

 

 

Il turismo rappresenta, dopo l’industria del petrolio, la principale attività economica nel mondo, proponendosi troppo spesso come fenomeno di consumo, disattento alla sacralità dei luoghi o popolazioni e disinteressato ad uno scambio rispettoso, finendo per confondere folclore con cultura, souvenir con produzione locale, elemosina con sviluppo e lasciando ben poco alle comunità che mettono a disposizione le proprie tradizioni e la propria identità.

Quando scegliamo una vacanza in un bel villaggio turistico a Santo Domingo o a Cuba, oppure in Thailandia o alle Maldive, o ancora in un loft nel cuore della savana africana o una crociera su una nave da sogno, qual è il nostro impatto ambientale e sociale? Cosa portiamo a casa o cosa lasciamo alle località o alle comunità visitate? A chi va quello che spendiamo per “comprare” la nostra vacanza?

Da alcuni anni in controtendenza ad un turismo di massa che finisce per impoverire le comunità locali, si sta diffondendo un nuovo modo di viaggiare, basato su valori quali rispetto, educazione, etica, giustizia, e che si propone un ruolo sociale e di sviluppo economico, rivalutando l’importanza di un incontro tra turisti e comunità visitate all’insegna del reciproco vantaggio: il TURISMO RESPONSABILE.

Particolare attenzione è data nel "turismo responsabile"  ad un'equa distribuzione del reddito tra tour operator e Paese ospitante: i viaggi si prefiggono l'obiettivo di lascire una buona quota del prezzo della vacanza presso il Paese di soggiorno, remunerando il più possibile la popolazione locale con la scelta di alberghi a gestione familiare o di ospitalità diffusa e andando a finanziare anche progetti di sviluppo. 

 


Il Blog di T-ERRE

Archivio vecchie notizie

 

 Dal genio che è Andrea Rivola l'immagine di T-ERRE nell'Agenda della pace 2023 della rivista Confronti. A Faenza la trovate alla Libreria Moby Dick, alla Bottega di Renzo Bertaccini, alla Libreria Cultura Nuova e all'edicola della stazione.  *****Andrea Rivola è nato a Faenza nel 1975. Laureato al Dams Arte di Bologna, vive immerso tra i paesaggi campestri della Valle del Senio in compagnia di inseparabili e variegati personaggi creati dalle sue matite immaginifiche. Appassionato illustratore, ha pubblicato più di quaranta libri in Italia e all’estero e collabora con il Corriere della Sera. Tra le sue creazioni ricordiamo le illustrazioni realizzate per Il piccolo principe edito da Fatatrac nel 2018.

 


Un negozio che rinasce è una grande speranza per il borgo!
Inserito da Giorgio Gatta mercoledì 01 febbraio 2023

Forno e pasticceria La Colombina di Modigliana

Commenti(0)
Le domande che si fanno i turisti
Inserito da Giorgio Gatta giovedì 26 gennaio 2023

Perché dovrei fare un viaggio a Modigliana con un’Agenzia di Viaggi, pagando i servizi annessi, quando lo posso fare in autonomia risparmiando molto oltrepiù se siamo una famiglia?

Commenti(0)
Luca Dominici: La vivo come una missione!
Inserito da Giorgio Gatta lunedì 23 gennaio 2023

"Da sempre sono un “maniaco” dell’organizzazione, mi piace immaginare, inventare e creare momenti belli, gioiosi, adrenalinici, armoniosi o goderecci...

Commenti(0)
Modigliana: Abbiamo tante storie da raccontarvi!
Inserito da Giorgio Gatta venerdì 20 gennaio 2023

Dai negozi con prodotti unici che difficilmente troverete da altre parti; a un borgo antico con la Roccaccia che ci guarderà dall'alto; scoprirete i grani antichi; le scarpe di un artigiano che esporta in tutto il mondo e il mandorlato di Modigliana frutto di un sapere antico.

Commenti(0)
È arrivato il pullman da Riccione!
Inserito da Giorgio Gatta martedì 17 gennaio 2023
È in arrivo il pullman di turisti a Galeata.

Far muovere le persone dalla riviera adriatica all'entroterra dei Borghi è una grande soddisfazione per me.

Un mio sogno: la connessione fra la costa e il resto della Romagna è quantomeno necessaria!
Commenti(0)
È in funzione il primo tratto di Ciclovia del Senio
Inserito da Giorgio Gatta sabato 14 gennaio 2023

di Domenico Sportelli

Oggi chi va in bici cerca ciclabili senza interruzioni. Il comune di Castel Bolognese sta lavorando in questo senso con cura. Ne descrivo un tratto attivato da poco tempo che per buona parte scorre sopra l’argine del fiume Senio.

Commenti(0)
Conoscere i Borghi attraverso i ristoranti e le imprese che li vivono
Un famoso negozio di Cattolica che attraverso un suo prodotto dolciario tradizionale ha creato un'enormità di servizi e prodotti in continua espansione. Inserito da Giorgio Gatta lunedì 09 gennaio 2023
Nei borghi ho trovato una realtà imprenditoriale molto viva: ristoranti che si fanno i sughi/sottoli, non solo per i loro piatti, ma per offrirli al pubblico facendo i vasetti con prodotti in origine rigorosamente a KM 0, con etichette dedicate...

Imprese poco conosciute che vendono prodotti trasformati di altissima qualità e raffinatezza: pochi sanno dell'estrema ricchezza, da questo punto di vista, che offrono i Borghi.

Commenti(0)
Ciaspolata “La mattutina” Diurna il 14 gennaio 2023
Inserito da Riccardo Raggi venerdì 23 dicembre 2022

La prima ciaspolata del weekend, quella dove potrete trovare ancora la neve fresca e non pestata dai tanti ciaspolatori che si affollano sui crinale del Parco Nazionale Foreste Casentinesi. Un sabato mattina diverso dal solito immersi nella natura di Romagna!

Commenti(0)
Andrea Rivola non solo grafico ma un artista
Inserito da Giorgio Gatta mercoledì 21 dicembre 2022

Ho conosciuto Andrea Rivola qualche anno fa quando lavoravo per un'azienda agricola di Castelbolognese in quanto offriva a quell'azienda la sua professionalità come grafico.

Commenti(0)
RAGGI DI SPERANZA - Emergenza Ucraina
Inserito da Giorgio Gatta lunedì 19 dicembre 2022

La situazione in Ucraina è gravissima dal punto di vista umanitario dovuta alla guerra, pertanto T-ERRE si fa portavoce dell'appello degli ucraini che vivono in Romagna.

Commenti(0)
Pagina successiva >